L'hockey, il lupo e la scimmia

09.04.2016

Questo è un bell'esempio di come il comportamento umano sia una soglia di intersezione e una complessa stratificazione tra espressioni specie-specifiche ed  espressioni ibride: vedi situazione di gioco - CLICCA QUI

 

Se la natura strategica del gioco di squadra è ispirata dal branco di lupi (VEDI QUA), la gestione di un team svela sovente la nostra identità di primati.

L'urlare in modo minaccioso nei confronti di un avversario è infatti un tipico comportamento eccitatorio scimmiesco con cui intendiamo dare un messaggio chiaro: stai alla larga (vedi analogia nei primati). Ma questo comportamento non produce alcun miglioramento performativo, non interviene sulle competenze operative. Anzi inietta nella squadra uno stato emotivo instabile e una più generale condizione eccitatoria poco consoni all'espressività strategica. Questo perché, a differenza ad esempio dei felini, facciamo fatica a ristabilizzare tali fluttuazioni emotive che ci creano delle risacche da cui non è immediato ristabilizzarsi in uno stato mediano e performativamente funzionale.

 

 

 

 

 

Please reload