come cani e gatti

Conferenza-narrazione alla scoperta dei due "migliori amici dell'uomo"

 Un modo di educare al rispetto della diversità.

Un metodo per la prevenzione.

Un modo di arricchire le esperienze

cognitive, emozionali e sociali dei ragazzi. 

Le incomprensioni che segnano il contatto tra cani e gatti possono essere molteplici e, a volte, anche suggestivi. Infatti i due animali che maggiormente hanno condizionato l’evoluzione della cultura umana hanno etogrammi molto differenti tra loro, per cui lo scondizolìo festoso di un cane diventa, agli occhi del gatto, un tremendo segno di minaccia da cui bisogna scappare. O il rassicurante «fare le fusa» dei felini è interpretato come un poco amichevole ringhiare da parte dello spaesato cane.

Cani e gatti, in tal senso, diventano dei meravigliosi alleati nel permettere ai ragazzi di scoprire diversità sensoriali, cognitive, comportamentali che sanno creare stupore e un vivo senso di sorpresa. Ma oltre a questi aneddoti, cani e gatti ci invitano a scoprire il mondo con occhi e pensieri molto diversi tra di loro: ci mostrano come l’ambiente circostante non abbia un valore assoluto, ma come esso assume significati diversi tra loro a dipendenza da chi osserva.

 

Per leggere la scheda di presentazione LEGGI QUA

come cani e gatti

destinatari:

  • secondo ciclo elementari

  • scuole medie

programma:

  • mezza giornata, in aula